DEHALFV - Lo specialista dell'energia verde

Caldaie a condensazione

risparmio energetico in casa > le caldaie ad alto rendimento

Le caldaie a condensazione sono attualmente quelle con la tecnologia più avanzata e rappresentano uno dei punti di eccellenza dei generatori di calore oggi disponibili.

I fumi prodotti dalla combustione contengono anidride carbonica, azoto, ossigeno e acqua, sottoforma di vapore. Nelle caldaie tradizionali i fumi fuoriescono con temperature che variano tra i 150°C ed i 200°C. Nelle caldaie a condensazione, invece, i fumi scambiano il loro contenuto di calore e si raffreddano sino a 40- 50°C al punto che il vapore d'acqua contenuto in essi si trasforma in acqua allo stato liquido, cioè condensano (da qui il nome a condensazione).

Il cambiamento di stato dell'acqua presente nei fumi (dallo stato di vapore a quello liquido), comporta la cessione di una certa quantità d calore, detto calore latente di condensazione, che viene sfruttato per riscaldare l'acqua dell'impianto.

La caldaia deve essere costruita con materiali resistenti alla corrosione dell'acqua di condensa: ecco perché queste caldaie sono principalmente in lega di alluminio o in acciaio inossidabile.

La caldaia a condensazione, a parità di energia ceduta, consuma meno combustibile rispetto ad una di tipo tradizionale. Infatti la quota di energia recuperabile tramite la condensazione dei fumi è molto consistente fino ad un massimo del 16- 17%. Per questo motivo il rendimento di combustione delle caldaie a condensazione arriva al 104-107%.

La caldaia a condensazione esprime il massimo delle prestazioni, quando all'impianto di riscaldamento servono temperature dell'acqua relativamente basse (ad es. 30- 50°C). Per questo il maggior risparmio energetico si ottiene con impianti di riscaldamento a pannelli radianti, ma il risparmio è molto consistente (dell'ordine del 7-10%) anche in caso di impianti tradizionali a radiatori.

Normalmente l'installazione di una caldaia ad alto rendimento (premiscelata o a condensazione), richiede un maggiore investimento iniziale, ma in genere il maggior risparmio nel medio-lungo termine consente di ammortizzare l'investimento fatto.

Risparmio energetico in casa

Il riscaldamento autonomo
Le caldaie ad alto rendimento
Il riscaldamento a pavimento
L'accumulo termico
Il consumo energetico degli edifici
La pompa di calore
Gli elettrodomestici
Illuminazione della casa

Elettrificazione e rinnovabili al 2050, uno sforzo epocale

11/4/2019 | News Rinnovabili

Tagliare le emissioni di CO2 del 70% a metà secolo è possibile, ma richiede uno sforzo considerevole per rivoluzionare l'attuale mix energetico.

La povertà energetica colpisce una persona su quattro in Europa

08/4/2019 | News Rinnovabili

In Europa 80 milioni di persone vivono in case inadeguate e insalubri. 60 ONG europee chiedono ai leader dell’UE a “porre fine alla povertà energetica adesso”

“L’Europa acceleri sull’energy storage”, l’avvertimento della Corte dei conti Ue

04/4/2019 | News Rinnovabili

La Corte segnala che i progressi fatti finora per aumentare la capacità produttiva di batterie al litio sono insufficienti.

Energia e clima, sulla decarbonizzazione l’Italia sta rallentando

01/4/2019 | News Rinnovabili

Crescono i consumi, trainati dai trasporti, e cala la produzione da eolico e fotovoltaico. L'analisi ENEA sui dati del 2018.

Batterie al litio, riciclare quasi tutto è possibile

28/3/2019 | News Rinnovabili

Due aziende finlandesi, Fortum e Crisolteq, hanno sviluppato un procedimento industriale che permette di recuperare l’80% dei materiali degli accumulatori, compresi i metalli più preziosi come nickel e cobalto.

Fotovoltaico tandem silicio-perovskite, si avvicina la produzione industriale

25/3/2019 | News Rinnovabili

Accordo strategico tra Meyer Burger e Oxford PV: prima linea pilota da 200 MW entro la fine del 2020 puntando al 27% di efficienza.

Trova lo specialista più vicino a te

Regione  
Provincia  

Calendario Eventi

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829
<<  Febbraio  2020  >>