DEHALFV - Lo specialista dell'energia verde

Costi degli impianti di riscaldameno a biomassa

energia dal legno > Le caldaie a pellet

Gli impianti di riscaldamento a biomassa sono caratterizzati da alti costi di investimento e da bassi costi di esercizio. Le figure seguenti danno una indicazione sui costi dei componenti tecnologici per un impianto di riscaldamento a pellet e di uno a cippato.

Costi indicativi di un impianto di riscaldamento a pellets per uso domestico.

I costi comprendono caldaia, sistema di estrazione del pellet, bollitore per acqua sanitaria e centralina di regolazione.

Costi indicativi di un impianto di riscaldamento a cippato.

I costi comprendono caldaia, estrattore del cippato, ciclone, centrale di regolazione. I grafici raffigurano i prezzi orientativi delle apparecchiature, espressi in /kW, esclusa l'IVA. A questi costi va aggiunta l'installazione, che incide in misura variabile, orientativamente dal 20 al 50% del costo delle apparecchiature a seconda delle diverse situazioni impiantistiche.

I grafici evidenziano per entrambe le tipologie di impianto (a pellet e a cippato) un calo molto pronunciato dei costi unitari di investimento con l'aumentare della potenza installata. Questo significa che gli impianti di maggiore potenza sono generalmente più convenienti dei piccoli.

E' opportuno ricordare che i prezzi indicati nei grafici si riferiscono a impianti basati su tecnologie avanzate, il cui costo può essere notevolmente superiore a quello di sistemi più semplici disponibili sul mercato.

La convenienza economica di realizzare un impianto di riscaldamento a biomassa si basa sui tempi di ripagamento dell'investimento, che dipendono daI risparmio di gasolio/gas e quindi dell'intensità d'uso dell'impianto. Abitazioni piccole o abitate solo saltuariamente o situate in zone a clima mite hanno un basso fabbisogno energetico e lunghi tempi di ripagamento dell'investimento.

Viceversa, le abitazioni di dimensioni relativamente grandi e abitate con continuità per tutto l'anno hanno fabbisogni annuali di calore sovente superiori ai 50.000 kWh, equivalenti a 5.000 litri di gasolio, 5000 m3 di metano o 6.300 litri di gas liquido (gpl). In queste situazioni l'impianto a biomassa può essere r. molto conveniente:questo vale in modo particolare nel caso di grandi edifici.

Un altro importante parametro da considerare nella valutazione di fattibilità economica è il prezzo della biomassa. Nel caso del cippato il prezzo varia generalmente tra un minimo di 5,5 €/q a un massimo di circa 8 €/q.

Il pellet è il combustibile biologico più costoso, variando da circa 18 a più di 24 €/q. Nella stima di bilancio economico è necessario valutare anche eventuali incentivi pubblici, disponibili in qualche caso come contributi a fondo perduto, oppure come detrazioni d'imposta.

Energia dal legno

Le biomasse vegetali
I caminetti termici
Le stufe a legna
Le caldaie a cippato
Le caldaie a pellet

Elettrificazione e rinnovabili al 2050, uno sforzo epocale

11/4/2019 | News Rinnovabili

Tagliare le emissioni di CO2 del 70% a metà secolo è possibile, ma richiede uno sforzo considerevole per rivoluzionare l'attuale mix energetico.

La povertà energetica colpisce una persona su quattro in Europa

08/4/2019 | News Rinnovabili

In Europa 80 milioni di persone vivono in case inadeguate e insalubri. 60 ONG europee chiedono ai leader dell’UE a “porre fine alla povertà energetica adesso”

“L’Europa acceleri sull’energy storage”, l’avvertimento della Corte dei conti Ue

04/4/2019 | News Rinnovabili

La Corte segnala che i progressi fatti finora per aumentare la capacità produttiva di batterie al litio sono insufficienti.

Energia e clima, sulla decarbonizzazione l’Italia sta rallentando

01/4/2019 | News Rinnovabili

Crescono i consumi, trainati dai trasporti, e cala la produzione da eolico e fotovoltaico. L'analisi ENEA sui dati del 2018.

Batterie al litio, riciclare quasi tutto è possibile

28/3/2019 | News Rinnovabili

Due aziende finlandesi, Fortum e Crisolteq, hanno sviluppato un procedimento industriale che permette di recuperare l’80% dei materiali degli accumulatori, compresi i metalli più preziosi come nickel e cobalto.

Fotovoltaico tandem silicio-perovskite, si avvicina la produzione industriale

25/3/2019 | News Rinnovabili

Accordo strategico tra Meyer Burger e Oxford PV: prima linea pilota da 200 MW entro la fine del 2020 puntando al 27% di efficienza.

Trova lo specialista più vicino a te

Regione  
Provincia  

Calendario Eventi

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
<<  Ottobre  2019  >>