DEHALFV - Lo specialista dell'energia verde

Le condizioni per lo sviluppo della cogenerazione nei condomini

riscaldamento condomini > la cogenerazione

Le condizioni per lo sviluppo della microcogenerazione, passano attraverso la eliminazione delle difficoltà che ne impediscono l'introduzione nei condomini. Infatti, i consumi di calore e di energia elettrica di questi edifici, consentirebbero l'installazione di cogeneratori di potenza tale che i risultati energetici ed economici sarebbero analoghi a quelli di utenze come ospedali, piscine, alberghi, già ampiamente acquisiti dall'esperienza.

Ma installare la cogenerazione nei condomini oggi è quasi impossibile. L'ostacolo principale è collegato al fatto che le Società distributrici di energia elettrica hanno contratti di fornitura con le singole famiglie, mentre, per poter installare un impianto di microcogenerazione sarebbe necessario un unico contatore per tutto il condominio, trasformando i singoli contatori come divisionali dei singoli utenti.

Inoltre sono necessarie nuove norme che facilitino la connessione alla rete nazionale degli impianti di microcogenerazione, in modo da poter prelevare l'elettricità mancante nei momenti in cui il condominio ne richiede più di quella che produce e, viceversa, poter cedere a prezzi equi l'energia eccedente, nei momenti dl produzione di surplus.

Quindi per sviluppare la microcogenerazione nei condomini occorre il coinvolgimento positivo:

  • Dell'Autorità per l'energia, che deve rapidamente definire un quadro normativo e tariffario che disciplini la microcogenerazione, nell'ottica di favorirne io sviluppo;
  • Delle Società elettriche, che dovrebbero essere disponibili a ricomprendere in un solo utente (il condominio) tutti gli attuali clienti dell'edificio condominiale, ai fini della fatturazione dell'energia fornita e dei relativi conteggi di conguaglio.

    Una volta risolte tali questioni, il condominio, dopo aver verificato le condizioni tecnico economiche dell'intervento, potrebbe stipulare con una Società di servizi un contratto di servizio energia, che preveda sia la installazione dei cogeneratore, che la gestione della centrale termica.

    Utilizzando il contratto servizio energia (vedi capitolo seguente), il condominio potrà ripagare il costo dell'investimento effettuato con il risparmio energetico con seguito, con l'aliquota IVA ridotta al 10% e con le agevolazioni fiscali sul combustibile consumato.

  • Riscaldamento condomini

    Come riscaldare i condomini
    La contabilizzazione del calore
    La termoregolazione
    La cogenerazione
    Il contratto servizio energia

    Elettrificazione e rinnovabili al 2050, uno sforzo epocale

    11/4/2019 | News Rinnovabili

    Tagliare le emissioni di CO2 del 70% a metà secolo è possibile, ma richiede uno sforzo considerevole per rivoluzionare l'attuale mix energetico.

    La povertà energetica colpisce una persona su quattro in Europa

    08/4/2019 | News Rinnovabili

    In Europa 80 milioni di persone vivono in case inadeguate e insalubri. 60 ONG europee chiedono ai leader dell’UE a “porre fine alla povertà energetica adesso”

    “L’Europa acceleri sull’energy storage”, l’avvertimento della Corte dei conti Ue

    04/4/2019 | News Rinnovabili

    La Corte segnala che i progressi fatti finora per aumentare la capacità produttiva di batterie al litio sono insufficienti.

    Energia e clima, sulla decarbonizzazione l’Italia sta rallentando

    01/4/2019 | News Rinnovabili

    Crescono i consumi, trainati dai trasporti, e cala la produzione da eolico e fotovoltaico. L'analisi ENEA sui dati del 2018.

    Batterie al litio, riciclare quasi tutto è possibile

    28/3/2019 | News Rinnovabili

    Due aziende finlandesi, Fortum e Crisolteq, hanno sviluppato un procedimento industriale che permette di recuperare l’80% dei materiali degli accumulatori, compresi i metalli più preziosi come nickel e cobalto.

    Fotovoltaico tandem silicio-perovskite, si avvicina la produzione industriale

    25/3/2019 | News Rinnovabili

    Accordo strategico tra Meyer Burger e Oxford PV: prima linea pilota da 200 MW entro la fine del 2020 puntando al 27% di efficienza.

    Trova lo specialista più vicino a te

    Regione  
    Provincia  

    Calendario Eventi

    LMMGVSD
    1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031
    <<  Marzo  2020  >>